La cistite è un’infezione urinaria che tormenta soprattutto le donne di tutte le età.

Alcune volte diventa cronica e liberarsene è davvero difficile.

Personalmente ne ho sofferto alcune volte e non è per nulla piacevole.

Mi è capitato di soffrirne in forma acuta e in questo caso le avvisaglie sono ben poche. Nel giro di poche ore i dolori costringono a stare piegati in due a letto ma qualsiasi posizione non allevia di un minimo i dolori e il fastidio. In questi casi non c’è scampo e la terapia antibiotica è l’unica strada percorribile.

Altre volte sono riuscita a prenderla in tempo e ad evitare l’antibiotico e in questo articolo vi scriverò come ho fatto.

Saper ascoltare il nostro corpo è fondamentale in questi casi. Uno dei primi sintomi è il frequente stimolo ad urinare con produzione di pochissima urina e una sensazione di bruciore durante la minzione che però raramente si placa al termine della stessa.

Al minimo dubbio quindi si può subito intervenire bevendo molta acqua durante tutto il giorno e consumando mirtilli.

I mirtilli hanno incredibili proprietà e una delle quali è proprio di essere di grande aiuto per curare le infezioni alla vescica.

Si dovrebbe bere almeno mezzo litro di succo di mirtillo al giorno.

Fonte: http://pin.it/4HRptpD


È importante però che il succo di mirtillo sia fresco e senza zucchero o se proprio avete bisogno di dolcificarlo potete usare succo di mela, pera o uva.

Potreste ridurre prima i mirtilli in succo e poi aggiungere limone, uva o mele.

In alternativa potreste chiedere al farmacista di darvi delle compresse a base di mirtilli a rilascio controllato. Io le ho provate e mi sono trovata benissimo. Sono molto comode specialmente se si sta tutto il giorno fuori casa.

Per chi ha problemi a bere grandi quantitativi di acqua, consiglio di preparare un decotto come questo da bere durante il giorno:

INGREDIENTI: 10 gr Uva ursina (Arctostaphylos uva ursi); 20 gr Rosa cinorrodi; 20 gr Avena; 25 gr Parietaria; 10 gr semi di finocchio.

PREPARAZIONE: bollire in 300 ml di acqua per 10 minuti a fuoco lento 2 cucchiaini di questa miscela. Filtrare a freddo. Bere 3 tazzine al giorno di preparato.

Evitate tutti gli zuccheri semplici, i carboidrati raffinati e gli allergeni alimentari. Consumate in abbondanza aglio e cipolla per le loro proprietà antimicrobiche e immunostimolanti.

Infine ricordiamoci che una corretta igiene delle parti intime è importante per evitare che i batteri contenuti nel tratto intestinale possano arrivare alle vie urinarie causando appunto la cistite.

Se, nonostante i vostri sforzi, i sintomi persistono o peggiornano vi consiglio di andare subito dal medico chiedendogli di prescrivervi un esame microbiologico delle urine con antibiogramma.

L’esame è comunque utile anche nel caso vi facesse iniziare subito una terapia antibiotica. Per avere il risultato degli esami bisogna aspettare qualche giorno ma è comunque utile per sapere se l’antibiotico che stiamo assumendo è quello giusto. Se così non fosse si è guadagnato del tempo prezioso per correre ai ripari.

In molti casi purtroppo si riscontra antibioticoresistenza da parte del batterio che ha causato l’infezione e, a questo punto, liberarsi del problema non è affatto facile.

Voi quali rimedi utilizzate?

Laura Faedda

Annunci