Ieri ero bella rilassata sul mio divano rosso e chiaccheravo amabilmente con i miei amici. I loro bambini erano intenti a giocare e merendare e il mio cane a raccogliere i popcorn che cadevano in terra.

Ad un certo punto, Gabriele, di 5 anni viene verso di me e mi chiede: “Laura, posso farti una domanda?”

Siccome prima me ne aveva fatta un’altra a dir poco tendenziosa… mi sono preoccupata. 

Mi sono seduta bene nel divano e mi sono preparata al peggio.

Il peggio è arrivato con la seguente domanda:

“Come si fa il latte senza lattosio?”

Io sono rimasta a bocca aperta, immobile, incredula!

Dopo vari incoraggiamenti da parte degli adulti e dopo essermi assicurata che volesse veramente sapere la risposta… ho risposto che…

Il latte è formato da tante componenti tra le quali acqua e zucchero. 

Lo zucchero del latte si chiama lattosio che lo possiamo immaginare come due palline da tennis unite in un punto. Una delle due palline si chiama glucosio e l’altra galattosio.

Nel nostro intestino (perché con lui bisogna essere precisi) normalmente ci sono tante piccole forbicine che si chiamano enzimi e che tagliano il lattosio dividendo il glucosio dal galattosio. In questo modo digeriamo il lattosio contenuto nel latte e non ci viene mal di pancia.

Purtroppo, alcune persone hanno meno forbicine (enzimi) e altri non ne hanno per nulla e quando bevono il latte soffrono il mal di pancia.

Però queste persone possono bere un latte speciale addizionato di forbicine che tagliano tutto il lattosio così, al momento di berlo, è già digerito e non causa mal di pancia.

Fonte: http://pin.it/AS8E9xf

Lui ha ascoltato tutto con attenzione, non mi ha fatto altre domande (per fortuna) e ha detto che ha capito.

Poi è ritornato ai suoi giochi.

Io ci penso da ieri e non mi capacito di come sia possibile che un bambino così piccolo sia stato capace di formulare correttamente una domanda così difficile, di come si sia interessato alla risposta.

Comunque siamo rimasti d’accordo che prima del prossimo incontro mi farà avere via e-mail la lista delle domande in modo che io possa prepararmi per tempo!

Io non lo so se a voi sembra una cosa normale ma nel caso vi facessero la stessa domanda, spero che questa risposta vi possa essere utile!

Buona fortuna 

Laura Faedda 

Annunci