È proprio vero che Madre Natura pensa sempre a tutto. Ci ha fornito di tutti gli strumenti per superare o alleviare i nostri mali. A noi sta il compito di scoprirli e la maggior parte delle volte questi strumenti si nascondono nella nostra cucina a nostra insaputa.

Come Chanel n.5 tra i profumi, lo zafferano tra le spezie è sicuramente la più costosa.

Pensate che arriva a costare un quarto del prezzo di mezzo chilo d’oro! Per produrre mezzo chilo di zafferano sono necessari 80.000 fiori di croco e 250.000 stigmi essiccati. 

Lo zafferano è lo stigma essiccato del croco violetto da cui si ricava tale spezia.

Fonte: http://pin.it/dpawJIs

Nella medicina tradizionale persiana lo zafferano viene impiegato contro la depressione. Sono stati fatti diversi studi per dimostrare questo interessante aspetto. Si è scoperto ad esempio che che dopo due mesi di terapia con 15 mg di zafferano due volte al giorno, nel 25% dei partecipanti allo studio si sono avuti gli stessi effetti del Prozac. Potrete trovare questo e altri studi sulle riviste Phytomedicine, Phytotherapy Research e BMC Complementary and Alternative Medicine.

Un gruppo di ricercatori cinesi ha scoperto che il principio attivo responsabile degli effetti antidepressivi sarebbe la crocina (Journal of Natural Medicine). 

Una spezia tanto preziosa però non è così avara da avere solo un pregio. In realtà pare che ne abbia molti altri. Vi riporterò giusto qualche esempio in modo che possiate fare una prova se ne avrete voglia.

ATEROSCLEROSI: 100 mg al giorno per 6 settimane potrebbero avere effetti nella riduzione del colesterolo in alcuni di voi.

CRAMPI MESTRUALI: secondo uno studio pubblicato sul Journal of Midwifery and Women’s Health, 500 mg di zafferano al giorno per i primi tre giorni hanno ridotto notevolmente i crampi alla stregua dell’acido mefenamico.

SINDROME PREMESTRUALE: sulla rivista BJOG: An International Journal of Obstetrics and Ginecology i ricercatori affermarono che lo zafferano è risultato efficace per alleviare i sintomi legati a questo disturbo.

DISFUNZIONE ERETTILE: 200 mg di zafferano al giorno per 10 giorni promette un miglioramento del 40% (Phytomedicine) e su questo argomento non vorrei aggiungere altro 😉

STERILITÀ MASCHILE: secondo i risultati pubblicati su Urology Journal la crocina contenuta nello zafferano, grazie ai suoi effetti antiossidanti è capace di proteggere e rigenerare gli spermatozoi con risultati promettenti.

Queste sono solo alcune delle tante applicazioni che sono state studiate, sta a voi scoprirne altre.

Essendo una spezia molto costosa è purtroppo molto contraffatta.

Lo zafferano migliore è quello spagnolo (Mancha), segue quello indiano del Kashmir. C’è anche quello pregiatissimo della Tasmania super costoso!

Ci sono due livelli di qualità per lo zafferano, gli stigmi puri senza stilo e i filamenti con una parte di stilo. Poi ci sono delle sottoqualità che dipendono dal contenuto di crocina. Più è scuro più crocina contiene. Infatti il colore varia dal giallo arancio al rosso borgogna.

Per essere sicuri della qualità è meglio non acquistarlo macinato ma in filamenti.

In caso di dubbi, sciogliete lo zafferano in acqua calda, se rilascia subito il colore…è autentico!

Visto il costo, per fortuna, ne basta pochissimo per dare il gusto alle nostre pietanze preferite ma ricordiamoci che agisce solo nei liquidi ma mai nell’olio.

Se usiamo gli stigmi, diamogli una leggera tostata in un pentolino e poi adoperiamo un mortaio.

Che ne dite, potrebbe essere una bella idea regalo per queste feste…prezioso in tutti i sensi!

Laura Faedda

Fonte foto anteprima: http://pin.it/cIAfEZq

Annunci