Allora le avete archiviate le feste? Non so voi ma io mi ritrovo con almeno un chiletto in più quindi è da lunedì che sono a dieta uff! Le abbuffate che ci siamo fatti però non sono state solo un attentato alla nostra linea ma anche alla nostra salute ed in particolare il nostro fegato è stato messo a dura prova.  In periodi come questi bisognerebbe depurarsi da tutte le sostanze tossiche che abbiamo ingerito e a tale scopo esistono molte erbe che possono esserci di aiuto tra cui il Tarassaco, il Cardo Mariano, il Carciofo, la Bardana e l’Ortica tanto per citarne alcune.

Io di solito uso il Tarassaco da quando un paio di anni fa la mia insegnante di yoga lo consigliò da assumere nei cambi di stagione (oltre a fare almeno un giorno di digiuno a settimana ma quello ancora non riesco a farlo).

12 Edible Flowers You Can Grow at Home (And How to Use Them)-dandelions:
foto by pinterest

Il Tarassaco (Taraxcum officinalis), conosciuto anche come Dente di Leone ma anche come “piscialetto”, è una specie perenne che si trova ovunque anche grazie alla facilità con cui i sui semi vengono trasportati dal vento ( quante volte abbiamo soffiato sui soffioni?).  E’ caratterizzato da fiori ligulati di colore giallo portati da fusti cavi e da una rosetta di foglie di forma lanceolata e dentellata.

Il nome deriva dal greco “tarasso” che significa  “io guarisco” proprio per le sue numerose proprietà benefiche; si utilizzano i fiori  ma è soprattutto nelle foglie e nella radice che si concentrano i principi attivi quali tarassicina, colina, levulina, inulina a cui si devono PROPRIETA’:

coleretiche (stimola le cellule epatiche a produrre bile

eupeptiche (stimola la secrezione gastrica quindi il tarassaco è controindicato per chi soffre di gastrite o ernia iatalee

diuretiche (aumenta la secrezione di urina) e leggermente purgativo

PERIODI DI RACCOLTA:

Fiori: da aprile a giugno

Foglie: marzo-aprile prima dello sbocciare dei fiori

Radici: autunno perchè in questo periodo è ricca di inulina 

DECOTTO DI RADICI DI TARASSACO :

mettere 50 gr di radici in 2l  di acqua fredda e far bollire per 30 minuti. Filtare e bere 2-3 tazze al giorno per almeno 2 settimane.

Con il tarassaco però si possono preparare anche insalate sfiziose, zuppe, ravioli ma anche pomate per i dolori muscolari e dolori di tipo artritico ma di questo ve ne parlerò in un altro post, seguiteci!

A presto Samantha

 

 

 

 

Annunci