Se conosciamo l’energia metabolizzabile (EM) del cibo che intendiamo somministrare al nostro cane è tutto molto semplice come abbiamo visto nel precedente post.

Fonte: http://pin.it/4gEcPDi

Può capitare però di avere alcuni valori ma non l’EM che possiamo ricavare mediante un calcolo approssimativo.

Per farlo abbiamo bisogno di sapere la percentuale di proteine, grassi e carboidrati. 

Se non abbiamo il valore corrispondente ai carboidrati possiamo ricavarlo ma abbiamo bisogno di sapere anche la percentuale di fibre, ceneri e acqua.

Prima di iniziare ci serve sapere quante Kcal/gr contengono proteine, grassi e carboidrati considerando il fattore di Atwater e quindi avremo:

  • Carboidrati 3,5
  • Proteine 3,5
  • Grassi 8,5

Facciamo un semplice esempio. Prendiamo un cibo secco con questi valori:

Proteine 28%; grassi 17%; fibre 3,5; umidità 8%; ceneri 9,9%.

Innanzitutto calcoliamo i carboidrati facendo: 100-(28+17+3,5+8+9,9)= 33,6%

Adesso calcoliamo l’energia:

Carboidrati: 33,6 x 3,5 = 117,6

Proteine: 28 x 3,5 = 98

Grassi: 17 x 8,5 = 144,5

Ora non ci resta che fare una somma per scoprire il valore dell’EM del cibo in questione, quindi: 117,6 + 98 + 144,5 = 360,1 Kcal/100 gr

Arrivati a questo punto siete in grado di calcolare con una buona approssimazione le Kcal che il vostro cane necessita ogni giorno e saprete calcolare quanto cibo somministrare per mantenere o raggiungere il peso forma.

Naturalmente non finisce quì perché il percorso è lungo e tortuoso.

La razione non è solo il risultato di una formula matematica perchè a monte bisogna saper valutare e scegliere le materie prime e dopo aver calcolato i fabbisogni di macro e micronutrienti si deve comporre il pasto rispettando certe proporzioni. Bisogna bilanciare la razione.

Inoltre, ogni individuo è a se quindi bisogna considerare le esigenze personali che vanno aldilà di una formula. Insomma, bisogna vedere l’effetto in vivo perché il nostro cane non è un foglio di calcolo.

Se sceglierete di affidarvi* al cibo industriale vi basterà fare il calcolo dell’EM per avere la quantità esatta da somministrare giornalmente al cane.

Se invece prenderete una strada diversa potreste considerare l’ipotesi di seguirmi ancora nei prossimi post.

Laura Faedda

* affidarsi significa delegare ad altri la scelta delle materie prime, il loro trattamento e la scelta della composizione 

Annunci