Oggi vi voglio parlare di un argomento molto piccante e, no, non si tratta del peperoncino  e delle sue proprietà ma di un VIRUS molto diffuso e del suo stretto legame con il sesso!

Avete mai sentito nominare l’HPV (Human Papilloma Virus)?

Risultati immagini per HPV

I Papillomavirus rappresentano un genere eterogeneo di biotipi virali di circa 100 DNA-virus appartenenti alla famiglia Papovaviridae  che causano una varietà di lesioni delle mucose dell’apparato genitale, delle vie respiratorie superiori e della cute (per esempio le classiche verruche delle mani e dei piedi) e sono epiteliotropi cioè ciascun tipo di virus possiede una caratteristica sede di infezione.  Nel 1976 il virologo tedesco Harald zur Hausen ( premio Nobel per la medicina nel 2008) dimostrò la relazione tra il virus dell’HPV e il cancro della cervice mentre prima di allora si pensava  che il responsabile fosse il virus dell’Herpes simplex di tipo 2.

I diversi tipi di HPV sono classificati in base al loro potere oncogeno in :

  • virus a basso rischio oncogeno: (6 11 40 42 43 44 54) responsabili di lesioni benigne come i condilomi floridi che possono localizzarsi a livello della cute del perineo, delle mucose della vagina e dell’utero
  • virus ad alto rischio oncogeno  a cui appartengono 12 tipi di virus chiamati anche oncogenici ( HPV 16 18 31 33 35 39 45 51 52 56 58 59) che sono la causa del carcinoma della cervice uterina e di una parte dei tumori dell’ano, vagina, vulva, pene e oro-faringe. In particolare i tipi 16 e 18 sono responsabili del 70 % dei casi del tumore alla cervice.

L’HPV  causa un’infezione molto comune che generalmente segue un decorso clinico benigno ma che, in una minoranza di individui infetti, può portare allo sviluppo del tumore del collo dell’utero. Si trasmette prevalentemente per via sessuale (anche se non si escludono vie indirette essendo stato trovato anche nella bocca e sotto le unghie) per contatto pelle-pelle o pelle-mucosa quindi l’uso del preservativo è poco efficace nel proteggere dal contagio. Il rischio di contrarre l’infezione è correlato al numero di partner e all’età di inizio dell’attività sessuale. Il Papillomavirus è molto frequente nelle persone giovani, quindi se appartenete a quella fascia d’età è probabile che abbiate contratto l’infezione perchè si è calcolato che circo l’80 % della popolazione sessualmente attiva la contragga almeno una volta nella vita. Adesso non entrate nel panico e non iniziate a blaterare cose del tipo “oddio chissà se ce l’ho” o peggio “chissà se ce l’ha il mio compagno/a” e a sfogliare come pazze l’agenda per vedere quanti mesi/anni sono trascorsi dall’ultima volta che avete fatto la visita dal ginecologo. State tranquille/i perchè l’infezione regredisce spontaneamente in circa la metà dei casi nell’arco di 1 anno e nell’80 % dei casi in 2 anni. L’infezione diventa persistente solo in una minoranza delle donne e solo in queste si possono sviluppare lesioni precancerose dell’epitelio cervicale con rischio di progressione verso il carcinoma della cervice, ecco perché il carcinoma della cervice è stato definito la “conseguenza rara di un’infezione comune“.

In alcuni casi l’infezione provoca modificazioni cellulari descritte utilizzando sigle specifiche in base alla gravità delle lesioni (ASC-US, ASC-H, L-SIL, H-SIL, Ca in situ, Carcinoma squamocellulare) che vengono identificate dal citologo che “legge” al microscopio il Pap-Test. La maggior parte delle lesioni guarisce spontaneamente ma in alcuni casi possono progredire e causare il tumore. Sicuramente il sistema immunitario, il fumo, l’uso prolungato di contraccettivi orali (aumentano la suscettibilità delle cellule all’infezione e influenzano la loro capacità di eliminarla) ed altri fattori svolgono un ruolo fondamentale nella progressione della malattia.

Molto importante è la prevenzione che va fatta aderendo a programmi di screening organizzati nelle diverse Regioni per tutte le donne con un’età compresa tra i 25 ai 64 anni e con la vaccinazione per le ragazze che hanno compiuto 11 anni.

Se volete saperne di più sull’argomento seguite il prossimo post in cui vi spiegherò in cosa consiste lo screening eseguito con il Pap Test o con il Test HPV e il programma di vaccinazione.

A presto

Samantha

 

 

Annunci