Chi soffre di allergie ha problemi con l’istamina, ma perché?L’istamina viene prodotta dal nostro corpo come difesa da uno stimolo che causa l’allergia in questione. Le cause, come ben sapete, sono le più svariate, dai pollini al cibo agli acari ecc.

Fonte: http://pin.it/N-Ai0UQ

L’istamina rilasciata dal nostro corpo può provocare sintomi come eritemi, riniti, gonfiori, congiuntivite, asma… e, spesso, dobbiamo ricorrere ad antistaminici o a rimedi omeopatici o ancora fitoterapici.

Sapevate che l’istamina non solo viene prodotta dal nostro corpo ma è contenuta anche in alcuni cibi?

Purtroppo si trova nei formaggi, negli alcolici, negli insaccati di maiale, nei pomodori, spinaci, cavoli, aringhe sarde, salmone, fecola di patate.

Invece ci sono alimenti che pur non contenendola stimolano il nostro corpo a produrla e questi sono ad esempio l’albume d’uovo, i molluschi, i crostacei, le fragole, l’ananas, il cioccolato, la frutta secca, il caffè, i legumi e i dadi da brodo.

Attenzione al tonno in scatola che dovrebbe essere consumato subito perché potrebbe diventare un ricettacolo di tale sostanza anche solo dopo un giorno dall’apertura.

Insomma, un disastro! Come fare allora?

Innanzitutto se abbiamo già qualche sintomo di allergia dobbiamo cercare di stare alla larga dai cibi che ho menzionato. Ma cosa dobbiamo scegliere? Dobbiamo optare su una alimentazione capace di tenere a bada gli indici infiammatori. L’alimentazione migliore è quella vegetariana o meglio ancora vegana che non comprende grassi di origine animale.

Se proprio però non ce la sentiamo di fare una scelta drastica possiamo contenere almeno in una cera misura il danno mangiando meno carne e scegliendo tra i pesci, quelli più magri.

Per quanto riguarda i formaggi sarebbe meglio scegliere quelli fatti con latte di animali alimentati a pascolo.

Importantissimo mangiare tanta frutta e verdura di stagione ricca di antiossidanti ed evitare quella cresciuta forzatamente e, naturalmente, astenersi dal consumare cibo spazzatura.

Non credo che questa lettura sia stata molto confortante per chi soffre di qualche allergia ma chi ha questo tipo di problemi soffre davvero tanto e farebbe qualsiasi cosa pur di riappropriarsi di una vita normale. 

Forse qualche sacrificio potrebbe valere la pena di farlo invece di imbottirsi tutta la vita di farmaci.

A tal riguardo, per esperienza personale, vi consiglio di provare i rimedi fitoterapici come il MG di Ribes nigrum, la Boswellia serrata o le foglie di Plantago lanceolata

Anche l’omeopatia offre rimedi interessanti e per questo vi consiglio di contattare un bravo medico omeopata che saprà individuare il rimedio su misura per voi.

Provare per credere!

Laura Faedda

Annunci