IMG_1743
Fonte: http://pin.it/Ihs4_bv

Cari ossessionati dall’igiene, tenetevi forte, sta per arrivare un metallo tanto performante da far impallidire Hattori Hanzo.

L’amata Uma Thurman avrebbe potuto usare una lama dal taglio…igienicamente perfetto!
Ebbene sì, gli sforzi dell’Università di Parma insieme all’italianissima Ecor Research, alle tedesche Universitaet Stuttgart e Raylase AG, alla francese Centre Tecnologique Alphanov, alla spagnola BSH Electrodomesticos e infine all’inglese Kite Innovation Limited hanno dato vita al progetto

TresClean (High throughput laser texturing of self_cleaning and antibacterial surfaces).
Stiamo parlando della prima superficie metallica antibatterica e fluidorepellente al mondo che potrebbe essere usata nella produzione di elettrodomestici e macchinari per l’industria agroalimentare autopulenti. Sì, avete capito bene, autopulenti!
Ma a cosa si sono ispirati?
Ancora una volta alla natura e precisamente alla foglia di loto.
La superficie della foglia di loto ha suggerito l’idea di riportare sul metallo una struttura utile a ridurre la bagnabilitá prevenendo l’adesione batterica.
I ricercatori impiegano dispositivi di marcatura laser ad impulsi ultracorti e alta frequenza per creare sulle lamiere una topografia superficiale che imita la foglia del loto.
Tale topografia è in grado di intrappolare minuscole bolle di aria che riducono al minimo l’area di contatto tra la superficie stessa e i liquidi.
nel giro di pochi anni potremmo già utilizzare questo materiale innovativo.
Ancora una volta l’uomo si ispira alla natura.
Staremo a vedere!
Laura Faedda