Se siete interessati al fai da te che prevede utilizzo di cera, vi consiglio di leggere questo articolo di Luca che spiega davvero bene i segreti di questa materia prima incredibile.

L'apiario di Luca

È possibile trovare in commercio diversi tipi di cera d’api, ma per capire quale davvero faccia al caso nostro, occorre conoscere meglio questo prodotto dell’alveare dalle proprietà antisettiche, emollienti, emulsionanti, antinfiammatorie e cicatrizzanti.

Ho creato quindi questo articolo appositamente per aiutarti a scegliere quale tipo di cera è più adatto ai tuoi scopi, elencando i vari formati disponibili in commercio.

Una piccola premessa qualora decidiate di lavorare la cera in casa:

Tenete sempre bene a mente che la cera è altamente infiammabile ed è per questo motivo che andrebbe sciolta non a fuoco diretto, bensì a bagno maria oppure in un pentolino con dell’acqua (meglio se distillata). Questi accorgimenti evitano anche di surriscaldare troppo la cera, dato che a temperature troppo alte potrebbe rovinarsi.

Bisogna evitare anche recipienti di ferro, rame o zinco che potrebbero reagire con la cera alterandone ad esempio la colorazione. Ottimo invece l’acciaio inox.

In linea di massima per…

View original post 900 altre parole

Annunci